Interrail in Andalusia

La spagna, una metà cosi vicina ma cosi incredibile.
È proprio vero che non sempre serve andare lontano per scoprire delle meraviglie.
Io ho deciso di visitarla da sola, in treno e con lo zaino in spalla.
Il bello di questo paese è anche questo, potete viaggiare da sole senza problemi.

Per qualsiasi consiglio o dubbio non esitate a scrivermi.
Ad ogni modo, io ho deciso di girare la parte sud della spagna tutta rigorosamente in treno, quindi ho acquistato un biglietto Interrail

1

Un piccolo avvertimento: non basta avere in mano questo biglietto per prendere tutti i treni che volete, nella maggior parte dei casi dovrete “prenotare” il vostro posto a sedere, potete farlo tranquillamente online sul sito www.interrail.eu/it

Oppure in stazione con un po’ di anticipo per evitare intoppi.
Potete scegliere tra diverse tipologie di biglietto, per un solo stato o per più paesi confinanti.
Ogni volta che salite su un treno dovrete scrivere nel librettino che vi viene consegnato a casa nell’interrail pack, orario e data della vostra corsa e vi verrà firmato dai controllori

2Bene, risolte le questioni burocratiche, iniziamo la nostra avventura zaino in spalla, io in particolare ne ho scelto uno comodo e capiente, senza pesi aggiuntivi e molto morbido sulle spalle.

La mia prima tappa è stata Barcellona , che ho raggiunto in aereo da Milano con un offerta Ryanair.

3

BARCELLONA

E’ una città magnifica, divertente, giovane e sempre attiva.

Annoiarsi è impossibile, ci sono tante cose da visitare e tanti ristorantini dove potrete godervi nelle tapas pazzesche.

4

Io l’avevo già vista , quindi mi sono fermata solo un paio di giorni ma se per voi è la prima volta merita di sicuro una visita più approfondita.

Ecco una lista delle cose da non perdere:

  • La Rambla è la prima cosa che tutti vogliono vedere appena si arriva a Barcellona.
  • La stupenda Sagrada Familia, sempre in ristrutturazione
  • Il mio preferito in assoluto è il Barrio Gotico di Barcellona.
    un quartiere di librerie ed antiquari, bar e ristorantini.
  • la Boqueria, il più grande mercato di Barcellona piena di colori ed odori
  • La Cattedrale di Barcellonadi Santa Eulalia e Santa Croce,
  • Barceloneta, il vecchio quartiere dei pescatori dove potrete gustare degli ottimi piatti a abse di pesce, tra cui il tipico “Pan e Tomate”
  • Tutte le stupende opere di Gaudì tra cui Casa Battlò e Park Guell

5

Con il primo treno ha avuto inizio ufficialmente il mio viaggio in solitaria
direzione

VALENCIA

Non so se fosse l’emozione della mia prima tappa in assoluto da sola ma è una città che mi è rimasta nel cuore.

Valencia è un mix tra la cultura catalana e andalusa.

Cosa fare e vedere in questa magnifica città?

  • Un giro del centro storico, partendo dalla cattedrale, dove si dice sia conservato il Santo Graal, per poi passare nella Plaza de Toros
  • Se è arrivata l’ora di pranzo fate un salto alla Plaza del Mercado, un particolare mercato coperto da vetrate colorate ricco di prodotti freschi e tipici.
  • Dopo aver visto le bellezze storiche è giunta l’ora di farvi ammaliare dal bellissimo quartiere futuristico di Calatrava: la Città delle Arti e delle Scienze
    non perdetevi l’oceanografic uno dei più grandi parchi marini, il museo delle scienze e il palazzo delle arti.

78

 

Il viaggio non poteva partire meglio di cosi, e allora eccomi pronta per la tappa seguente.

È giunta l’ora di inoltrarci nella vera Andalusia, passare il fiume Guadalquivir, che in spagnolo significa “Fiume Grande” per arrivare a

CORDOBA

9

Qui potete solo rimanere incantati dai bellissimi patii delle abitazioni.

Io vi consiglio di girare a zonzo, e non ve ne pentirete.

Ma Cordoba non è solo questo, quindi macchina fotografica alla mano e pronti per visitare

  • La Mezquita di Cordoba, una delle moschee più stupefacenti d’Europa
  • Alcazar De Los Reyes Cristianos
  • Medina Azahara
  • La sinagoga

 

10

La sera anche se siete stanche per la camminata e per il caldo andate a rilassarvi godendovi la vista del ponte Romano, l’unica strada percorribile per raggiungere Cordoba, illuminato di notte.

11

Questa vista mi ha dato la carica per ripartire il giorno dopo per

GRANADA

E qui la cosa si fa interessante ma anche faticosa, ebbene si perché oltre a visitare la bellissima cattedrale di Granada

13

Dovete assolutamente visitare la Alhambra, la fortezza moresca in cima alla collina, con il caldo la salita non sarà delle migliori ma quello che vi aspetta vale tutta la fatica.

12

Ma le meraviglie di Granada non finiscono qui, ora è il momento di rilassarsi, ascoltando un po’ di musica in uno dei tanti Mirador

Io ho scelto il Mirador de San Nicolas e quella musica continua a riecheggiare nelle mie orecchie, ogni volta che ci penso.
È giunto il momento di raggiungere

SEVILLA

La città delle grandi sorprese, non credo ci sia un altro modo per descriverla.
Dall’Alcazar, palazzo reale moresco alla Plaza de Espana rimarrete incantati ad ogni passo.

14

Io mi sono divertita a fotografare questa piazza sia di giorno che di notte, i suoi colori e le sue luci non vi possono lasciare indifferenti.

Altre cose meno conosciute ma non per questo meno belle sono:

  • il Metropol Parasol
  • la Plaza de Toros
  • Isla de la Cartuja

 

Ed è giunto cosi il momento per me di visitare la capitale.
Incredibilmente ancora viva, con un po’ di veschiche qui e là e il mal di schiena a tratti ma con l’anima carica come non mai nella mia vita eccomi a

MADRID

IMG_6077

Anche se avete poco tempo a disposizione, non potete non entrare al Prado, uno dei musei più importanti del mondo

Perdetevi poi negli immensi spazi del Palazzo Reale di Madrid, e a due passi potete vedere anche la Cattedrale dell’Almudena.

Se siete già stati stupiti dalla maestosità di questa città rimarrete allibiti nel vedere la grandezza di Plaza Mayor. C’è da perdersi.

Altra tappa obbligatoria, per rilassarsi un po è il Parco del Buen Retiro, il simbolo del Parco è sicuramente il meraviglioso Palazzo di Cristallo.

Per finire in bellezza la giornata, concedetevi un bellissimo tramonto al Tempio de Debod.

E magari una cena al famosissimo Mercado de San Miguel

IMG_6006

Quasi giunta alla fine del mio viaggio,sulla strada decido di fermarmi a

TOLEDO

IMG_6127IMG_6193

Una città arroccata su una collina, con un’immensa Cattedrale.

Ma la cosa più bella è fare una passeggiata oltre il fiume per poter avere una visuale della città dall’alto.

Magnifica!

Infine eccomi alla mia ultima tappa,

ZARAGOZA

A volte leggo nel mondo che mi circonda dei gran segnali e dopo un viaggio pazzesco nel quale ho imparato a mettermi la prova, a cavarmela da sola in diverse circostanze e a superare alcune delle mie paure, non posso non pensare che questa città abbia voluto ricompensarmi con uno spettacolo veramente unico.

Non credo ci sia un altro modo per descriverlo se non mostrandovelo.

Basilica di Nostra signora del Pilar

IMG_6371

 

 

Related Post

Rispondi